Come fare un pavimento di monete

pavimento di monete di rameLe monetine di rame, che molti di noi odiano perchè si perdono ovunque, possono essere usate anche per rivestire i pavimenti. E il risultato può essere straordinario.

Facciamo subito una premessa: c'è chi sostiene che l'utilizzo di monete in corso di validità legale per rivestire un pavimento sia una violazione di legge, ma come si può anche leggere su Wikipedia a questo link

https://it.wikipedia.org/wiki/Distruzione_di_denaro#Italia

sembra che in realtà sia punibile solo la modifica e l'alterazione delle monete che poi vengono fatte effettivamente circolare. Dubito quindi fortemente che qualcuno vi verrà mai ad arrestare se decidete di rivestire la superficie del vostro pavimento con le monetine di rame.

Detto questo, una delle cose più difficile per portare a termine questo progetto è il reperire le monete: ne servono molte e devono essere, ovviamente della stessa dimensione. 

Se volete utilizzare monete da 1 centesimo dovrete usare tutte monete di quel valore, e lo stesso dicasi per le monete da 2 e da 5 Centesimi di Euro.

La pratica di rivestire i pavimenti con le monete è nata nel Regno Unito dove i pavimenti realizzati con questa tecnica si chiamano "Penny Floors" (pavimenti di Penny). Loro hanno ovviamente i Pennies, noi abbiamo i Centesimi e quelli useremo.

Il reperimento delle monete.

centesimi di EuroI rotoli di monete vengono in genere consegnati dalle banche ma, per quanto ne so, non è possibile per i privati acquistarli. Se avete un amico che lavora alla cassa di un supermercato potete eventualmente chiedergliene qualcuno in cambio del controvalore in cartamoneta.

Ogni rotolo di monete (sia da 1, che da 2, che da 5 Centesimi) contiene 50 pezzi ed il valore, ovviamente, varia.

  • Un rotolo di monete da 1 Centesimo ha un valore di 50 Centesimi.
  • Un rotolo di monete da 2 Centesimi ha un valore di 1 Euro.
  • Un rotolo di monete da 5 Centesimi ha un valore di 2,5 Euro.

Il fatto che ogni involucro contenga 50 monete, a parità di altezza del tubo, sta a significare che i Centesimi di Euro hanno tutti la medesima altezza che è di 1,67 mm.

Se non riuscite a procurarvi i rotoli di monete non vi resta che mettere da parte i vostri spiccioli in un barattolo di vetro facendo attenzione a non mischiare monete di valore diverso. Magari questo vi aiuterà anche ad alleggerire le vostre tasche dal peso delle monetine.

In un tempo relativamente breve, se vi fate aiutare anche da parenti ed amici, avrete tutte le monetine che vi servono per avviare il vostro progetto.

Quante monete servono per rivestire un pavimento?

Non vi può essere una risposta univoca a questa domanda. Dipende da che tipo di monetine usiamo e dalla distanza tra le singole monete, Le monete da 5 Centesimi sono secondo me da preferire perchè di diametro più grande e più facilmente maneggiabili.

I diametri dei Centesimi di rame sono i seguenti:

  • la moneta da 1 Centesimo ha un diametro di 16,25 mm
  • la moneta da 2 Centesimi ha un diametro di 18.75 mm
  • la moneta da 5 Centesimi ha un diametro di 21,25 mm

Dipende inoltre, ed ovviamente, dalle dimensioni del vostro pavimento. 

Conviene rivestire un pavimento con le monete?

So che vi aspettereste un sì o un no ma, anche in questo caso, la risposta è: dipende.

Un rivestimento di questo tipo non è in sè molto economico ma dipende a quali altri tipi di rivestimento lo confrontiamo: ceramica? legno?

Di fatto non c'è solo il costo effettivo delle monete da mettere in conto ma, come vedremo, anche alcuni altri strumenti e materiali che ritengo indispensabili se volete eseguire il lavoro senza dannarvi l'anima e senza occupare lo spazio del pavimento per un tempo interminabile.

Inoltre la finitura con resina epossidica ha un costo abbastanza elevato.

Diverse colorazioni del rame

A questo punto qualcuno potrebbe pensare che non ne vale la pena, che forse un pavimento in cotto è più economico. Il punto però è un altro: un pavimento di monete è un pavimento di monete, non è paragonabile a nessun altro tipo di rivestimento e il risultato che si ottiene è, a sua volta, unico.

Ad alcuni può non piacere ed altri possono innamorarsene follemente, ma paragonare un rivestimento di monete ad un pavimento di ceramica ha, a mio modesto parere, veramente poco senso.

Inoltre questo tipo di pavimento è un pavimento "fai da te" per eccellenza. Troverete mille artigiani posatori per il parquet o la ceramica ma probabilmente nessuno che vi faccia un pavimento di monete, pertanto dovrete farvelo da soli, con i sacrifici e le soddisfazioni che questo comporta. Alla fine però avrete un pavimento assolutamente unico, potete starne certi.

Bisogna pulire le monete per poterle usare?

No. Le monete di rame con l'uso e la circolazione si ossidano e assumono un colore più o meno scuro. Quando realizzate un pavimento senza un pattern (disegno) particolare le monete più chiare e quelle più scure finiscono per bilanciarsi e, anzi, proprio queste differenze cromatiche finiscono per rendere il pavimento più bello

Se aveste a disposizione solo monete "fior di conio", mai utilizzate e mai entrate in circolazione, il colore sarebbe molto omogeneo e sarebbe come avere una lastra di rame nuovo sul pavimento. Certamente il colore sarebbe più chiaro e brillante ma sarebbe anche molto più monotono.

Nel caso in cui dobbiate realizzare dei design particolari, però, potrebbe tornarvi utile avere proprio delle monete chiare e pulite da mettere in contrapposizione a quelle più scure; in tal modo potreste realizzare disegni, forme geometriche, e persino pavimenti aventi un aspetto tridimensionale.

Se avete necessità di pulire le monete sappiate che sarà un lavoro piuttosto laborioso. Le tecniche per pulire i Centesimi di rame sono ben riassunte in questo articolo che vi invito a consultare:

http://it.wikihow.com/Pulire-i-Centesimi

Materiali necessari per il progetto

I materiali necessari per realizzare un pavimento di monete non sono molti.

la buona riuscita è determinata dal corretto uso di questi materiali. Vediamo quali sono a mio avviso indispensabili.

  • Centesimi di Euro possibilmente suddivisi per vari colori
  • un pattern di plexiglass
  • pellicola adesiva o rete per mosaici
  • collante adatto
  • stucco
  • resina epossidica

Sulle monete credo di avere già detto sopra tutto il necessario, vediamo di descrivere gli altri materiali.

Il template di plexiglass

Lo stencil (o template) di plexiglass non è altro che una lastra di plexiglass con tanti fori dove incastrare le monete. La lastra viene tagliata al laser in modo molto preciso.

Il template vi consente di posizionare le monete alla giusta distanza le une dalle altre in modo da ottenere una disposizione costante, cosa che potrebbe anche non accadere se decidete di iniziare la posa direttamente sul pavimento.

Il vantaggio di avere un template per disporre le monete è dato dal fatto che vi consentirà di ottenere delle "piastrelle" di monete e soprattutto di poterle produrre stando seduti comodamente al vostro tavolo e non spaccandovi la schiena incollando le monete direttamente sul pavimento

Template di plexiglass per moneteBasterebbe quest'ultima considerazione per rendere il template indispensabile.

Utilizzando il template di plexiglass potrete realizzare tutti i fogli di monete che volete per poi andarli ad incollare tutti insieme sul pavimento, durante la posa. Questo vi consente di operare in tutta tranquillita, realizzare le vostre piastrelle senza dove occupare il pavimento per una durata più o meno lunga.

Se iniziate a posare le monete, una ad una, sul pavimento dovrete poi darvi una mossa per completare il lavoro. Fare un lavoro in fretta significa correre il rischio di farlo male e di trascorrere molte ore chini sul pavimento e in una posizione, vi garantisco, non molto piacevole.

Se iniziate ad incollare e poi ve la prenderete comoda avrete invece il pavimento permanentemente occupato e presto potreste iniziare a maledire il giorno in cui vi siete messi all'opera (se qualcun altro non vi maledirà al posto vostro...)

Il punto è che i pochi template di plexiglass che sono riuscito a trovare sono realizzati per le dimensioni dei Penny inglesi e non per quelle dei Centesimi di Euro.

Questo il link ad uno dei produttori a cui si può eventualmente chiedere la produzione di un template apposito per i Centesimi di Euro: https://www.pennyfloortemplate.com/

In ogni caso moltissime aziende italiane che si occupano di taglio laser del plexiglass potrebbero realizzare un template come questo. Il problema, semmai, è che bisogna portare loro il file in base al quale realizzare il taglio. E per realizzare il file, pur non essendo una cosa complicatissima, bisogna avere competenze di grafica. Insomma, i costi potrebbero lievitare.

Aggiornerò questo articolo nel caso riuscissi a trovare qualcosa sul mercato italiano.

Pellicola adesiva o rete per mosaici

pellicola adesiva per mosaicole monete non si comportano diversamente dalle tessere per mosaico. Se utilizziamo un template in plexiglass avremo poi anche la necessità di trasferire le monete su un supporto che può essere una pellicola adesiva e una rete in fibra di vetro.

La differenza tra pellicola e rete consiste nel fatto che la prima viene messa sopra le monete e la seconda viene messa sotto.

Chi di voi ha avuto l'occasione di rivestire una parete a mosaico avrà notato come le tessere sono incollate su una rete e che la rete è quella che, di fatto, viene incollata poi sul pavimento o sulla parete.

Nel caso della pellicola le cose sono diverse dal momento che la sua funzione di supporto è solo temporanea. Una volta disposte le monete sul template si applica la pellicola adesiva sulla superficie. La pellicola consente di tenerle in posizione e sarà poi rimossa una volta che le monete saranno incollate al pavimento. Questa pellicola non sporca e non lascia tracce sulla parte delle monete che, ricordiamolo, rimarrà a vista.

Lascio un paio di link per chi vuole approfondire.

Per la pellicola potete trovare informazioni qui: http://www.rtgartline.com/mobile/servizi.php?id=7

La rete è più comune. Qui viene venduta quella adesiva, per esempio: http://www.artemarcia.com/fiberglass-tape-self-adesive.html

Circa l'uso della pellicola questo video mostra sia come si applica che come si rimuove (visionatelo su Youtube dal momento che non è stato possibile integrare il video nell'articolo):

https://youtu.be/cLWiJPyA_Lk

E qui trovate un video che illustra anche l'uso per la rete per mosaico che può essere valido anche per le nostre monete:

Collante

Sui collanti adatti si potrebbe aprire una discussione infinita. Nella scelta tenete conto di due fattori:

  1. il pavimento deve essere calpestabile ed è quindi di primaria importanza che il collante garantisca una solida aderenza delle monete
  2. scegliete un collante considerando sempre i materiali che andrete ad unire

colla metallo cementoUn collante specifico per metalli non è facile trovarlo. Nella mia ricerca ho scoperto questo che dovrebbe garantire il meglio nel caso in cui volessimo incollare le monete direttamente su cemento o anche su ceramica:

Maxtack Colla speciale per metallo

Un altro ottimo prodotto è questo collante universale:

Weld Bond All-Purpose Glue

Stucco

Gli spazi tra le monete devono essere riempiti con lo stucco così come avviene per la posa delle piastrelle.

Ecco un prodotto della Kerakoll:

FUGALITE ECO - STUCCO GRIGIO ANTRACITE

Lo stucco deve essere distribuito con l'apposita spatola di gomma e poi gradualmente rimosso con la spugna fino a che la superficie delle monete non simane pulita.

Una volta asciutto rimuovete eventuali polveri con l'aspirapolvere perchè ora è il momento cruciale della finitura.

La resina epossidica

Avevamo già scritto un articolo sull'utilizzo della resina epossidica ma, in quel caso, si trattava di resina per la finitura di un top in cemento:

https://www.faidatehobby.it/piano-cucina-in-cemento.html

Nel caso del pavimento serve una resina autolivellante che dia al nostro rivestimento di monete una bella finitura lucida e protegga il rame in modo che il colore del pavimento non abbia a modificarsi e scurire.

Questo è un ottimo prodotto:

Membrapol Resina epossidica per pavimenti

Ricordate di leggere accuratamente le istruzioni del prodotto perchè se fino ad ora il processo di posa era stato in qualche modo ancora reversibile e si potevano, anche se con fatica, apportare cambiamenti, una volta colata la resina bisogna essere decisi e veloci perchè la lavorabilitàdella stessa ha una durata limitata. Bisogna quindi applicarla in modo uniforme a fare in modo che non produca bolle. Un ambiente caldo servirà non poco a rendere la resina più fluida e più facile da stendere. 

La resina vine applicata o a rullo o a spatola, dipende dallo spessore che vogliamo ottenere.

Ecco un altro video che illustra la posa e la finitura del pavimento:

Suggerimenti e consigli sui pavimenti di monete

Arrivati al termine di questo lungo articolo, e prima di lasciarvi ad una piccola galleria di foto che certamente vi farà venir voglia di avere un pavimento rivestito di Centesimi, cerchiamo di dare una valutazione obiettiva riguardo l'opportunità o meno di realizzare un rivestimento di questo tipo.

Vantaggi

Se il lavoro viene eseguito a regola d'arte vi consentirà di ottenere un pavimento unico ed originale che in molti vi invidieranno. 

Avrete la possibilità di mettervi alla prova su un progetto di fai da te importante e quello che ne risulterà sarà solo merito vostro.

Svantaggi

Ci sono anche alcuni elementi di criticità di cui bisogna tenere conto.

Un pavimento di monete è sostanzialmente un pavimento di rame e perciò altamente conduttivo. Anche se coperto dalla resina alcuni sconsigliano la realizzazione di pavimenti di questo tipo in locali dove si fa abbondante uso di elttricità, come il bagno e la cucina. Gli ambienti più indicati solo le sale da pranzo e gli ingressi.

Essendo un rivestimento metallico conduce non solo l'elettricità ma anche i rumori. Se la vostra è una casa indipendente e al piano terra allora procedete pure ma se abitate in un condominio non prendete decisioni avventate.

Concludento: un pavimento di questo tipo può essere un valore aggiunto per l'immobile ma potrebbe anche non piacere a chi dovesse subentrare dopo di voi e quindi complicare la vendita della casa.

Ricordate che questo è un progetto abbastanza importante, tutto sommato è più impegnativo rispetto alla piastrellatura di un pavimento; per questa ragione il consiglio è quello di esercitarsi preventivamente su superfici più contenute, quali possono essere il piano di un tavolo o di un comò.

Anche se il materiale da rivestire differisce rispetto al piano in cemento del pavimento, tuttavia la tecnica rimane sostanzialmente invariata e vi consentirà di acquisire quelle capacità e conoscenze che poi potrete trasferire anche al rivestimento del pavimento.

 

Natale 2017

Iscriviti alla newsletter!

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!