Mini scale per piccoli spazi

scala salvaspazio a gradini alternatiIn questo articolo vediamo cos'è e quando conviene installare una mini scala per collegare due piani.

Innanzitutto cerchiamo di capire che cos’è una mini scala.

Una scala mini è, per definizione, una piccola scala a gradini che serve a collegare due piani, spesso il solaio col piano sottostante oppure per salire su un soppalco.

Non stiamo quindi parlando di scale a pioli né di scale retrattili che, teoricamente, potrebbero svolgere le stesse funzioni anche se in maniera diversa.

Una mini scala si caratterizza per essere fissa (e quindi diversa da una scala retrattile) e dotata di gradini (diversa, perciò, da una scala a pioli).

Questo tipo di scala non viene normalmente creata durante la costruzione dell’edificio, nel qual caso si adotterebbero soluzioni probabilmente diverse, ma viene installata in un secondo tempo e proprio per far fronte ad una mancanza di spazio dovuta al fatto che una scala fissa non era, originariamente, prevista.

Con le ultime leggi sulla ristrutturazione è stato possibile, in molte regioni, creare un piccolo spazio abitativo anche nel sottotetto e questo ha reso necessario collegare due piani e renderli facilmente accessibili.

Se il sottotetto ha dimensioni abbastanza ampie da potervi collocare oggetti che altrimenti ingombrerebbero la casa, è evidente che, in qualche modo, sia già accessibile mediante una botola e una scala retrattile.

Quando il sottotetto diventa abitabile, però, la necessità di accedervi diventa molto più frequente e una scala retrattile non avrebbe più senso.

Se lo spazio per una normale scala in muratura non è sufficiente, non resta che ricorrere ad una mini scala che oltre ad occupare poco spazio in larghezza, occupa uno spazio molto ridotto anche in lunghezza.

Le mini scale si caratterizzano, infatti, per avere una pendenza molto superiore di una scala normale ma inferiore a quella che potrebbe avere una scala a pioli.

gradini sagomati scalaOccupando così poco spazio, una mini scala deve avere delle caratteristiche particolari per renderla fruibile.

Questo genere di scale sono concepire per essere usate da una sola persona alla volta e secondo un metodo di salita e discesa ben preciso.

I gradini sagomati e sfalsati, infatti, permettono l’appoggio del piede, destro o sinistro, e l’appoggio non può variare, perché essendo i gradini sfalsati il piano d’appoggio verrebbe semplicemente meno.

La struttura di una scala salvaspazio

Le scale salvaspazio si compongono di moduli prefabbricati che richiedono solo di essere assemblati. Si tratta essenzialmente di un kit che può anche essere ordinato anche online oppure acquistato presso i grossi centri per il bricolage e facilmente trasportabile nel baule della propria auto.

Nel 90% dei casi una mini scala si appoggia su una struttura in acciaio verniciato che funge da “colonna vertebrale” della scala.

Non si hanno, quindi, due supporti laterali in legno in cui si incastrano i gradini, ma un supporto centrale su cui il gradino viene appoggiato e fissato.

Il fatto di avere una struttura centrale composta da moduli cilindrici chi consente anche di variare la direzione della scala per farle assumere un andamento curvo.

I gradini sono, in genere, in legno massello di faggio e tinti in maniera tale da poter adattarsi ai vari stili della casa, da quello più moderno a quello più classico.

Completa la struttura un corrimano laterale. Un solo corrimano perché questo genere di scale salvaspazio, per loro stessa natura, tendono ad essere collocate a fianco ad una parete per cui non si rendono necessari due corrimano.

I gradini delle scale prefabbricate, come detto, non hanno due supporti laterali ma utilizzando lo stesso sistema salvaspazio basato sui gradini sfalsati è assolutamente possibile, per un appassionato di falegnameria, creare la sua scala su misura a partire da zero.

Questo tipo di scale a gradini alternati possono essere non solo rettilinee ma anche spezzate oppure a chiocciola.

Nella foto qui sotto potete vedere come questo genere di scala occupi uno spazio molto ridotto rispetto ad una normale scala a giorno.

ingombro mini scala

Fonte foto

Le mini scale sono sicure?

Il dubbio (giustificato) di molte persone è che queste scale per piccoli spazi possano essere non molto sicure a causa delle loro caratteristiche.

Premesso che ogni scala, di per sé, è un elemento architettonico non privo di rischi, è pur vero che più una scala è ripida e più è potenzialmente insicura.

Il fatto che vi siano gradini sfalsati, poi, può essere un ulteriore motivo di perplessità poiché salendo e scendendo è molto importante guardare attentamente dove si appoggiano i piedi.

La domanda sulla pericolosità delle mini scale, però, è mal posta.

Il punto è che se si opta per una scala di questo tipo è perché, oggettivamente, non se ne può fare a meno e quindi paragonare una di queste scale da un ampio scalone in muratura con una dolce pendenza non ha molto senso.

Bisogna paragonare queste scale alle possibili alternative per colmare un dislivello e rendere accessibile il piano superiore con un ridotto ingombro.

Se paragoniamo una mini scala con una scala a pioli certamente troveremo che quest’ultima risulta molto più pericolosa.

Beh, volendo ed avendone le possibilità economiche, anche un mini ascensore potrebbe svolgere la stessa funzione, magari occupando uno spazio ancora minore, ma allora il discorso si sposta sul lato della spesa e dell’accessibilità poiché in un mini ascensore probabilmente non riusciremmo a fare entrare neppure uno scatolone ingombrante, oltre a noi stessi.

Le mini scale possono essere installate da soli?

La risposta è sì, una mini scala prefabbricata può essere assemblata ed installata anche in autonomia ed è quindi un lavoro adatto all’appassionato del fai da te.

Di fatto bisogna leggere le istruzioni di montaggio né più né meno di come si farebbe con un mobile comprato all’IKEA.

Ciò non significa che non siano necessari anche lavori di muratura, anzi.

Se la soffitta era già servita da una botola con una scala retrattile bisogna, per prima cosa, rimuoverla ed allargare lo spazio demolendo parte del soffitto.

salvaspazio fontanot

Se il massetto è armato la cosa sarà tutt’altro che agevole. Se non sapete quello che state facendo non esitate a chiedere la consulenza di un geometra per evitare di andare ad intaccare delle putrelle o delle travi di sostegno!

Se la scala non servirà una zona soppalcata sarà quasi sicuramente necessario anche chiudere con un muro la zona del piano superiore che affaccia sulla scala e creare una porta all’arrivo della scala stessa.

scala modulare karina

Rendere abitabile la soffitta comporta certamente dei lavori di muratura.

L’installazione della scala, di per sé, è tutt’altro che difficile essendo composta da moduli che bisogna incastrare gli uni negli altri per arrivare esattamente all’altezza del pavimento del piano superiore.

Con una semplice calcolatrice sarà facile ottenere l’altezza di ogni singolo gradino suddividendo l’altezza totale da piano a piano per il numero dei gradini.

La scala viene assemblata sul pavimento e solo dopo viene posta in verticale.

Bisognerà poi fissare la struttura con tasselli, sia nel punto di partenza che nel punto di arrivo.

Video montaggio scala salvaspazio

In questo video potete vedere la procedura di installazione di una scala salvaspazio modulare, dall’apertura del pacco sino alle finiture.

Conclusioni: vantaggi e svantaggi delle scale salvaspazio

Abbiamo già esposto nell'articolo queli sono le caratteristiche di queste scale e, di conseguenza, quali possono essere i loro punti di forza e di debolezza.

Tra i vantaggi possiamo elencare:

  • ridotto ingombro
  • facilità di posa
  • stabilità rispetto ad altre scale aventi lo stesso ingombro
  • costo ridotto al di sotto dei mille Euro

Gli svantaggi sono molto minori rispetto ai vantaggi:

  • estetica che a non tutti piace, specie agli amanti della tradizione
  • una certa pericolosità duvuta all'elevata pendenza ed ai gradini alternati