Stanze nascoste e passaggi segreti

Passaggio segretoRealizzare una stanza segreta nella propria casa pare essere una delle tendenze più in voga del momento.

Sarà per l'esplodere di tesi complottistiche di ogni genere, sarà per la paura dei ladri sempre più scatenati in questi tempi di crisi economica, sarà per il timore di catastrofi di varia natura, ma sta di fatto che ormai molte persone non si sentono più sicure neppure tra le pareti domestiche; ecco allora l'esigenza di andare oltre gli antifurti e le telecamere, oltre le inferriate alle finestre e le porte blindate, creando qualcosa che non può essere violato proprio perchè segreto e invisibile agli occhi.

Da quanto detto precedentemente ne deriva che le porte segrete che permettono l'accesso a vani nascosti devono essere, per l'appunto, tali. Intendo dire che non possono considerarsi segrete le stanze che si mostrano agli amici per sentirli esclamare dallo stupore e dalla meraviglia.
Gli antichi egizi con le loro camere funerarie, nelle piramidi, avevano capito tutto: una volta realizzate i costruttori dovevano essere fatti sparire perchè il segreto fosse mantenuto tale. 
Va da sè che, oggigiorno, non si possa percorrere la stessa strada ma almeno bisognerebbe guardarsi dallo spifferare e far vedere a tutti i passaggi segreti, tanto tanto originali, realizzati in casa propria.

Il passaggio segreto che mette in comunicazione la stanza nascosta con gli altri ambienti deve essere curato in tutti particolari ed essere mimetizzato perfettamente.
Scordatevi i passaggi segreti stile Indiana Jones, fatti con pietre gigantesche che, dopo millenni e chissà in base a quali meccanismi, consentirebbero di accedere a stanze dei tesori o camere funerarie.
Le porte segrete realizzate oggi sono congegni anche molto sofisticati che a seconda delle caratteristiche della porta possono necessitare di martinetti idraulici gestiti da elaborati congegni elettronici che ne consentano l'apertura.

Alcune società si sono specializzate in questo genere di installazioni e pare abbiano un grande successo. La Creative Home Engineering, con sede a Gilbert, in Arizona (USA), è una di queste.
Come potete vedere nel video qui sotto, realizzato proprio da questa società, i meccanismi di apertura dei passaggi segreti possono essere, in certi casi, abbastanza simili a quelli che si vedono nei film di Hollywood.

Certo, per realizzare una porta invisibile che sia veramente tale e che, in aggiunta, possa servire anche da porta blindata, bisogna rivolgersi a professionisti specializzati anche se su Instructables c'è chi ha fornito tutte le istruzioni per realizzare un passaggio segreto "fai da te" che poi, diciamocelo, è il modo migliore per renderlo segreto.
http://www.instructables.com/id/Hidden-Door-Bookshelf/?ALLSTEPS

Il più delle volte il passaggio segreto viene realizzato dietro ad una libreria. La scaffalatura ruota sul proprio asse e permette l'accesso alla stanza segreta.

Tuttavia ogni passaggio può essere sfruttato per l'accesso alle stanze protette: una botola nel soffitto o nel pavimento, una scala, un camino (non necessariamente finto!) e molti molti altri punti. L'unica caratteristica è che siano invisibili agli occhi e non facilmente scopribili neppure ad una indagine sommaria (se un certo punto su una parete suona "vuoto" rispetto agli altri punti, per esempio, si potrebbe facilmente intuire che là dietro vi possa essere nascosto qualcosa).

Ed ora veniamo al punto che molti si staranno chiedendo: perchè realizzare un passaggio segreto e una stanza accessibile solo a pochissime persone?

I motivi, come scrivevamo all'inizio, possono essere molteplici ma possono anche essere riassunti in solo due punti:

La panic room, ovvero la camera di sicurezza

Nella cultura anglosassone queste camere servono a proteggersi da aggressioni ed incursioni armate. Alcune di queste camere sono dotate di porte blindate a prova di proiettili e sono dei piccoli gioielli di ingegneria con costose soluzioni che permettono di comunicare con l'esterno, ovvero avvertire le forze di sicurezza, e di tenere sotto controllo con telecamere ciò che avviene al di fuori dell'ambiente protetto. Ma in altri casi queste camere servono, o vorrebbero servire, in caso di calamità naturali o eventi catastrofici come esplosioni nucleari, tanto che i più fanatici arrivano a dotarle di impianti di areazione (in realtà sempre indispensabili in una stanza che, per sua natura, non può avere finestre o altri elementi visibili verso l'esterno che ne consentano l'individuazione) e, ovviamente, rifornirle di generi alimentari in grado di sfamare una famiglia per lungo tempo. In questo caso le panic rooms si trasformano in veri e propri bunker.

La stanza segreta per stupire

Non c'è bisogno di dire che la creazione di una stanza "segreta" richiede un cospicuo investimento. C'è chi fa acutamente notare che non sia necessario vivere in un castello per dotarsi di una stanza segreta ma che, in ogni caso, farebbe molto comodo avere i metri quadri di un castello per avere lo spazio necessario per costruirne una. Insomma, in molti casi chi si crea un accesso segreto lo fa semplicemente per stupire. È una cosa dal sapore un pò hollywoodiano, da milionari eccentrici che hanno molti soldi da spendere. Alcuni esempi di queste stanze le potete vedere nella galleria di immagini in fondo all'articolo dove è possibile vedere come alcuni abbiano realizzato stanze per il biliardo o salotti, nella loro stanze segrete, ambienti quindi accessibili agli ospiti e creati allo scopo di stupire.

Insomma, una stanza segreta costa cara e una cosa è certa: anche se doveste salvarvi dai ladri non riuscirete altrettanto efficacemente a salvarvi dallo Stato. Lo Stato, a cominciare dalla concessione edilizia fino ad arrivare alla tassa sui rifiuti calcolata sulla metratura della casa, troverà sempre il modo per farvela pagare, a meno di non evadere le varie tasse sulla casa vigenti in Italia, s'intende.

Natale 2017

Iscriviti alla newsletter!

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!