Cosa NON bisogna mettere nella compostiera

con non mettere nella compostieraAggiungere al compost dei materiali sbagliati può compromettere la buona riuscita del compostaggio domestico.

Già in un altro articolo abbiamo visto che cosa si può mettere nella compostiera ed in questo ci dedichiamo invece ai materiali sconsigliati per essere aggiunti al compost.

Per non rendere l'elenco interminabile bisogna porre a monte dei paletti in modo tale da ridurre un po' il campo.

Questi paletti consistono nel dire che non devono mai essere aggiunti al compost i

  1. materiali che non sono biodegradabili
  2. materiali contaminati da residui chimici e/o tossici

Il campo, in tal modo, si restringe un bel po', ma rimangono ancora molti materiali che, se non vietati, rimangono sconsigliati. Vediamo quali:

  • i residui di cibo di origine animale non dovrebbero mai assere messi nella compostiera e, ancor meno, nel cumulo del compost aperto. La ragione è molto semplice: la carne tende ad imputridire e questo, oltre a creare un fetore terribile, attira anche vari animali indesiderati
  • le erbe infestanti sarebbe meglio bruciarle e non metterle nella compostiera poiché, se durante la fase di compostaggio non si raggiungono temperature sufficientemente elevate, si corre il rischio di ritrovarsi parti o semi di queste piante nel compost
  • allo stesso modo, i residui di piante malate dovrebbero essere bruciate poiché i patogeni in esse contenuti potrebbero rimanere nel compost e trasferirsi alle piante di nuova coltivazione
  • la carta patinata non può essere compostata in quanto la patinatura non la rende aggredibile da parte dei microrganismi presenti nel compost
  • rami e legno superiori a due centimetri di diametro non possono essere disgregati completamente nella compostiera e quindi bisogna prima procedere a sminuzzarli con un biotrituratore
  • tessuti sintetici o misti non possono essere aggiunti nella compostiera
  • le lettiere degli animali domestici che non siano biodegradabili
  • gli escrementi degli animali da compagnia, specie quelli non erbivori, possono rilasciare malattie e parassiti nel compost

Insomma, si tratta di usare il buon senso e non trasformare la compostiera in una discarica. 

 

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!