Dove mettere la compostiera

posizione errata della compostieraTrovare la giusta posizione dove collocare la compostiera è il primo passo per procedere al compostaggio domestico.

Ormai sono ben pochi che, per produrre il compost, si affidano al vecchio mucchio posizionato in un angolo dell'orto o del giardino.

Non è che non si possa fare ma, oggigiorno, esistono compostiere che agevolano grandemente il processo di compostaggio e che sono onestamente più gradevoli a vedersi rispetto ad un mucchio di rifiuti organici.

I cumuli per il compost all'aria aperta, inoltre, rischiano di attirare ogni sorta di animali, a cominciare dai topi che troveranno nei residui di cibo un comodo modo per banchettare ed ingrassarsi.

Non è quello che vogliamo, giusto?

Quando avremo scelto la compostiera, dunque, si porrà il problema di trovarle una giusta collocazione, anche se, a onor del vero, la scelta della compostiera dovrebbe essere un passaggio successivo alla scelta del posto dove vogliamo compostare i rifiuti.

Oggi esistono compostiere di tutti i tipi, dalle compostiere fisse alle compostiere girevoli, da quelle molto grandi a quelle più piccole e adatte anche al terrazzo di casa.

vedi i vari modelli di compostiere

Se disponiamo solo del terrazzo e vogliamo fare compostaggio per avere un po' di terriccio con cui nutrire le nostre piante da balcone, avrà poco senso acquistare una compostiera da 300 o più litri.

Oltre a costituire un ingombro eccessivo, non si può mai escludere che dalla compostiera si sprigionino cattivi odori e, in un contesto condominiale, sarebbe un problema grave.

Bisognerà fare un preventivo e sommario calcolo di quanto materiale organico andrà a finire nella compostira, per poi fare un acquisto oculato.

Abbiamo un giardino? Quanto è grande? Abbiamo sfalci di erba e foglie che cadono dagli alberi in autunno? Se la rispostà è "sì", allora la compostiera dovrà essere abbastanza capiante e trovare la sua collocazione in cortile o in giardino.

Se non abbiamo il giardino ma vogliamo provare a compostare gli avanzi di frutta e verdura della cucina, allora possiamo comprare una piccola compostiera da balcone o, addirittura, auto-costruircene una.

Molte delle compostiere che si trovano oggi in commercio si presentano in maniera abbastanza gradevole, ce ne sono diverse che, seppur realizzate in materiale plastico, simulano il legno o il rattan.

Molte persone sono giustamente orgogliose della loro attività di compostaggio, ma è pur vero che è sempre meglio non mettere la compostiera troppo in vista: rovina il panorama del giardino e, come già detto sopra, potrebbe essere causa di cattivi odori.

compostiera in giardino

Ma senza dilungraci oltre, vediamo quali punti tenere in considerazione per scegliere la migliore collocazione della compostiera.

  • è meglio scegliere una posizione abbastanza nascosta alla vista ma che sia, al tempo stesso, facilmente raggiungibile.
    Nel periodo invernale, quando pioggia e neve possono rendere il giardino quasi impraticabile, è importante poter comunque raggiungere la compostiera.
    Posta alla fine di un vialetto lastricato la collocazione della compostiera sarebbe dunque ideale.
  • cercate di posizionare la compostiera vicino ad un rubinetto dell'acqua se non volete essere costretti ad andare con un innaffiatoio a bagnare il cumulo.
    Durante la stagione secca è importante che il compost rimanga costantemente umido, da qui la necessità di avere una fonte di approvvigionamento idrico nelle vicinanze
  • collocare la compostiera sotto un grande albero può essere una buona idea a patto che si tratti di una pianta decidua, ovverosia che perda le voglie durante la stagione invernale.
    In tal modo, durante la stagione estiva la compostiera eviterà di ricevere i raggi diretti del sole e surriscaldarsi (specie se di colore nero) e d'inverno, con l'albero spoglio, i raggi del sole contribuiranno, seppur in maniera minima, a fare sì che la temperatura non scenda troppo, rallentando significativamente l'attività di compostaggio.
  • se il compost che volete produrre vi servirà per fertilizzare il giardino o l'orto, la compostiera dovrà essere collocata nei pressi del giardino o dell'orto, non ha senso posizionarla in un'area troppo distante da essi

Questi sono i punti chiave da tenere a mente per collocare il composter nella giusta posizione.

Una volta scelta la posizione bisogna poi preparare l'area.

Se la compostiera viene poggiata a terra, ricordiamoci che serve una superficie ben drenata per evitare che i liquidi che fuoriescano dalla compostiera colino ed inzuppino il prato.

Bisogna quindi rimuovere la cotica del manto eboso, mettere a nudo la terra, e poi posizionare la compostiera.

Questo da un lato facilita l'assorbimento dei liquidi da parte del terreno, dall'altro permette ai microorganismi presenti nel terreno ed ai lombrichi di risalire nel cumulo e svolgere la loro azione di disgregatori del materiale organico.

I suggerimenti esposti, ricordiamolo, valgono soprattutto per collocare le compostiere che si trovano in commercio.

In caso di cumuli liberi bisognerebbe fare delle valutazioni lievemente diverse ma, è bene ribadirlo un'altra volta, l'acquisto di una compostiera risolve un sacco di problemi e quindi è un'investimento che merita di essere fatto.

vedi i vari modelli di compostiere

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!