Come trasformare un vecchio pianoforte in una scrivania

pianoforte scrivania porta computerTrovereste blasfemo trasformare un vecchio pianoforte del 1907 in una scrivania? È quello che ha fatto Jonathan Miranda Sickmeyer.

Quando l'autore di questa realizzazione ha trovato un vecchio pianoforte di cui un'altra persona voleva sbarazzarsi gratuitamente non ci ha pensato due volte a portarselo a casa.

Sickmeyer è un fotografo ed un musicista e un piano su cui esercitarsi in casa lo aveva già.

Il nuovo arrivato era destinato a un completo restyling con relativo cambiamento circa la destinazione d'uso, insomma era destinato a diventare una scrivania porta computer.

Certo, pensare di trasformare un pianoforte con una storia di 110 anni alle spalle, un pianoforte su cui molte persone hanno suonato e che molte persone ha intrattenuto con le sue note, può davvero far storcere il naso.

La realtà è, come racconta lo stesso Sickmeyer, che quel pianoforte non lo voleva nessuno: molti tasti erano rotti e anche il suono era ormai compromesso.

il pianoforte come era

Insomma, un restauro si sarebbe rivelato molto costoso e il vecchio proprietario lo avrebbe destinato alla discarica se nessuno se lo fosse andato a prendere.

Nelle mani di Sickmeyer il vecchio pianoforte cambia, se così si può dire, vita e diventa una scrivania di gran classe che non tutti potrebbero permettersi.

Sickmeyer si mette all'opera con il suo progetto di fai da te pur non essendo affatto un esperto bricoleur ma, con costanza ed impegno, riesce ad ottenere una scrivania più unica che rara.

L'asse recuperata alla segheria

In una segheria riesce a recuperare, per pochi soldi, una bella asse di legno che sarebbe diventata il piano della scrivania e che avrebbe preso il posto della tastiera.

Con pazienza si è messo a piallare l'asse di legno per renderla perfettamente piana e liscia e poi l'ha tagliata su misura.

Inizialmente ha usato una pialla a mano ma dopo dieci minuti è andato alla ferramenta più vicina e ne ha acquistata una elettrica.

piallatura a mano

I pannelli frontali del pianoforte sono stati rimossi per metterne in luce la meccanica che, pur non essendo più idonea per uno strumento musicale, rimane comunque molto affascinante da vedere per il suo intreccio di corde e chiavi.

Tastiera e martelletti sono stai quindi sacrificati per fare posto al piamo della scrivania.

lampade a LED

illuminazione pianoforte

Per mettere in risalto la meccanica del pianoforte Sickmeyer ha inserito sei faretti a LED, quattro nella parte superiore e due nella parte inferiore.

Questi faretti, oltre ad illuminare l'anima del pianoforte, fanno anche da retro illuminazione per lo schermo del computer.

Poi è venuto il momento di rendere lucido il piano in legno della scrivania e la scelta è caduta sulla resina epossidica.

 preparazione resina

distribuzione resina epossidica

La resina epossidica conferisce al legno un effetto bagnato e perfettamente liscio ed è utilizzata anche per i top della cucina fatti in cemento, come abbiamo descritto in questo articolo:

https://www.faidatehobby.it/piano-cucina-in-cemento.html

L'alternativa sarebbe potuta essere quella di sovrapporre al legno una lastra di vetro, ma la resina si è rivelata una soluzione più economica ed abbordabile.

piano scrivania

piano scrivania

Con un cannello a gas si è proceduto ad eliminare le eventuali bolle d'aria che potrebbero essere rimaste imprigionate nella resina e che avrebbero creato un effetto poco piacevole.

cannello a gas per eliminare le bolle

Il telaio del pianoforte dopo essere stato ripulito è stato tirato a lucido con la cera d'api.

ceratura pianoforte

Il risultato di questo progetto è una scrivania che accoglie un computer Mac: tecnologia e artigianato.

pianoforte scrivania

96 pianoforte porta computer

Questo lavoro fai da te ha sucitato molti commenti sul web: come detto, c'è chi lo ha ritenuto uno scempio di un oggetto di antiquariato e chi invece ha apprezzato il riciclo dello strumento, considerando che il pianoforte sarebbe stato destinato alla discarica.

Entrambi sono però concordi sul fatto che come scrivania ha certamente grande fascino e stile. Da parte mia noto solo che, a mio modesto parere, il piano della scrivania è un po' troppo stretto e lavorare al computer quasi senza alcuna possibilità di appoggio per gli avanbracci può diventare in breve tempo molto stancante.

Chi vuole seguire l'autore di questo progetto nei suoi eventiuali e futuri lavori può farlo consultando la sua pagina Facebook:

https://www.facebook.com/JM-Photography

Seguici su Google+