Coltivare le cipolle - Raccolta e conservazione

Indice articoli

Quando le foglie più esterne delle cipolle cominciano ad ingiallire è bene piegare le cime delle piante per favorirne ed accellerarne la maturazione ed avere quindi un prodotto migliore e pesante.

Due settimane dopo si possono, se il clima lo consente, sollevare i bulbi e le radici con l'ausilio di una forca; questo favorirà ulteriormente il processo di maturazione.

Ancora due settimane ed i bulbi possono essere estratti definitivamente dalla terra e fatti asciugare prima direttamente in campo, se le giornate sono soleggiate, e poi in cassette per la frutta; in alternativa si possono realizzare delle trecce con 8-10 cipolle e appenderle in un luogo fresco ed asciutto. Una volta asciutte, e prima di collocarle in un luogo dove saranno per lungo tempo disponibili per la preparazione delle pietanze, cercare di rimuovere la tunica esterna secca delle cipolle, eventualmente sporca di terra, facendo ben attenzione a non danneggiare il bulbo.

Ricordarsi che l'umidità è una delle principali cause del deterioramento delle cipolle e che ne riduce considerevolmente il periodo di conservazione.