10 idee per sorprendenti partecipazioni di nozze fai da te

partecipazione di matrimonioLa preparazione del matrimonio, lo sappiamo bene, inizia mesi prima, con la consegna dei biglietti di partecipazione alle nozze agli invitati.

Il più bel giorno della tua vita è arrivato e ci tieni a fare le cose per bene, ogni dettaglio sarà frutto della volontà degli sposi e non c'è veramente nulla che deve andare storto.

Sono queste le premesse che ognuno ha in mente per il proprio matrimonio.

In questo articolo ti darò materiale per aiutarti a realizzare le partecipazioni di matrimonio fai da te: 10 suggerimenti per scegliere il tuo stile e soprattutto per sorprendere.

In fondo i tuoi ospiti entrano in contatto con la macchina del matrimonio che stai pensando dalla partecipazione che gli invii, per cui è bene mostrare da subito il vostro stile. Lasciati ispirare!

1. Scegli uno stile che ti piace

Quando si ha davanti un foglio bianco, tale rimane se non iniziamo a capire quale stile devono avere gli inviti. Il suggerimento è di non mescolare ma scegliere una direzione. Pensa al periodo in cui avviene il matrimonio, se il matrimonio ha già un tema meglio ancora. Se entrambi amate qualcosa in particolare perché non sfruttarne il tema?

Di seguito alcuni stili sui quali riflettere:

  • Tradizionale ed elegante: stile classico, non si sbaglia mai, tutti ne saranno soddisfatti perché è ciò che si aspettano, soprattutto le persone più anziane. I caratteri sono Script i colori dei bordi sono delicati con temi floreali.
  • Art Deco: Anche questo stile lo si può definire un classico, in questi anni è considerato trendy. L'atmosfera è vintage usa bordi glamour e lussuosi come l'argento e l'oro, al limite un po' di nero lucido. 
  • Retrò anni '50: Come essere alla moda rifacendosi ai tempi andati? Colori pastello, caratteri della tradizione americana, il tutto in un vestito vintage, con un nastrino d'oro. Uno stile diverso che si fa notare e risulta divertente.

Tra i più eleganti troviamo i cartoncini intagliati o traforati al laser, mediante il quale è possibile creare motivi veramente elaborati. Purtroppo certi motivi non sono replicabili con il fai da te, ma se vi piace l'idea dell'intaglio, con un bisturi potete creare un motivo semplice, eppure efficace, che possa risultare di grande effetto una volta che avrete ripiegato i lembi dell'invito. È qualcosa di simile a quello che si può vedere in certi libri per bambini in 3D.

Può sembrare difficile, ma una volta che avrete trovato il motivo giusto e realizzato l'invito prototipo, non dovreste avere difficoltà a replicarlo per decine o anche centinaia di volte, senza dover per questo passare giorni e giorni ad intagliare biglietti di nozze.

Un'atra idea consiste nell'utilizzo della ceralacca per chiudere i cartoncini o le buste. La ceralacca è stata, per secoli, un modo per garantire l'autenticità del messaggio e, ancora oggi, rimane un segno di eleganza e di nobiltà.

Ovviamente dovrete farvi realizzare un timbro su misura dove potrete, ad esempio, fare incidere le iniziali dei nomi degli sposi. Una volta che avrete il timbro potrete divertirvi con la ceralacca e sicuramente farete un figurone alla consegna degli inviti. I timbri personalizzati li potete ordinare anche su Etsy a questo link:

timbri personalizzati per matrimonio

Oltre a queste idee di stile ce ne possono essere altre, ma l'invito è di essere decisi per uno particolare senza lasciare che alla fine si crei uno stile che non hai voluto.

2. I font senza tempo

La scelta del font è più importante di quanto sembri. L'attenzione è tutta li. Il matrimonio merita un font senza tempo, perché è un ricordo che non finirà mai.

Te ne cito alcuni come il  Fournier e il  Caslon ma se vuoi ancora più eleganza puoi andare su Allura o Manglayang Script, sembrano appropriati per l'occasione. 

Se il matrimonio è a tema si può sperimentare uno stile nuovo. Fai attenzione a non usare un carattere grunge, perché sembra bello ed invitante ma poi finisce per assomigliare ai volantini.

Volendo, nulla vieta che gli inviti li progettiate e stampiate da soli. Bisogna saper usare un programma di grafica ed avere una stampante che riesca a stampare anche su carta patinata avente una grammatura maggiore rispetto a quella comune.

3. I particolari a cui non si pensa

Cose banali, di cui non preoccuparsi se ci si pensa per tempo. Fai attenzione a quanto è grande l'invito che andrai a stampare perché poi c'è la busta che lo deve contenere. La cosa più sicura da fare è scegliere prima la busta e poi stampare l'invito per evitare di rifare tutto da capo. Chiaramente l'invito deve entrare bene nella busta, e questo dettaglio non viene mai rispettato con il risultato di avere partecipazioni alle nozze prese in ostaggio dalle proprie buste.

Ora l'orientamento del disegno che può essere orizzontale o verticale. Quando hai testo in abbondanza allora conviene il verticale. Verifica anche che la stampa sia di qualità, è un dettaglio pratico ma fa la differenza, occupatene di persona.

Un principio guida è: semplice è meglio!

4.  Hai pensato ai fiori? Possono sembrare moderni

Quando parli di fiori negli inviti di matrimonio si pensa ad uno stile passato, ma non è proprio così. Chi più di un fiore può rimanere sull'equilibrio tra romantico e moderno allo stesso tempo? Un contrasto di colore ed una linea bianca sottile per imitare la cornice, gioca un po' con i fiori per farti l'occhio.

5. Stai pensando ad una fotografia?

Si usa poco nelle partecipazioni di nozze ma si può prendere in considerazioni per un ventaglio di idee.

Una foto degli sposi insieme potrebbe andare sul frontale di presentazione, occorre stilizzarla, renderla un disegno, non troppo vintage un po' alla tex mex per intenderci.

6. Allinea e centra il testo

Stai sul tradizionale, funziona sempre bene. Il testo è il focus come lo è il matrimonio per te. Usa il grassetto se proprio vuoi rendere alcuni dettagli significativi per chi legge.

Se hai in mente un testo lungo allora puoi dividere idealmente in più spazi intervallando con un piccolo nastrino disegnato centrato. Lo puoi usare per le informazioni "di servizio".

7. Rivedi il testo e comparalo

Quando pensi al testo, pensa anche ai piccoli particolari, una “e” per dichiarare l'unione di due persone in matrimonio merita, ad esempio, un font per una bella “&” che raccoglie il senso del tutto.

8. Che fine ha fatto il colore?

Le partecipazioni a nozze sono sempre dello stesso tipo, tanto è che non le si guardano più per stupirsi. Il beige impera, ma hai mai pensato ad usare qualche altro colore?

Chiaramente bisogna rispettare lo stile e l'importanza dell'occasione. Qualche segno minimale di fiori, per un tocco di personalità, un disegno semplice, perché  no? magari è un matrimonio invernale ed allora il design può ricordarlo.

9. Il classico salva sempre

È logico pensare alla cosa più easy possibile, in fondo stiamo cercando di far bella figura nei confronti di una moltitudine di persone. Il tema è come fare a saltare fuori da uno stile che sembra impostato dall'alto per tutti i matrimoni sulla terra. La tua personalità dove decidi di metterla?

Mai come negli inviti c'è bisogno del tocco di femminilità e questo è l'aspetto fortemente classico. L'altro elemento è la semplicità che non significa scrivere poco e su fondo omogeneo. Sta ad identificare di prendere gli elementi essenziali e metterli in luce, e lo si può fare in molti modi.

10. Ogni coppia ha dei gusti personali, perché annullarli?

Sembra già la prima prova di matrimonio da sostenere, ma se ci pensi, fare contenti gli altri per annullare i tuoi/vostri desideri non è poi la cosa più sensata da farsi. Una famiglia è un’entità e lo dimostra da tutte le scelte che si fanno, fare felici parenti e amici persino quando gli si invia una partecipazione di nozze è un segno di timidezza eccessiva

Se hai una preferenza per un design anche diverso dal consueto, con le dovute variazioni per rimanere sul classico, perché non usarlo?

Che persone siete? Concrete, non amate le cose troppo sofisticate, la moda? O al contrario vi piace lo chic? Sono queste le basi per partire ed esplorare le vostre tendenze.

Fare da sé le partecipazioni ad un matrimonio è un bel segnale che date, perché dimostra il vostro impegno.

Con il tempo che vi siete dati e qualche consiglio le partecipazioni saranno il primo esercizio di quello che sarà il giorno più importante della vostra vita.

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!