10 trucchi per vendere casa e per ingannare i compratori

Casa di campagna

Se stai per acquistare casa forse è il caso che tu prenda nota di questi 10 trucchi che spesso vengono usati per ingannare gli ignari acquirenti.

Una casa è un investimento per il futuro, per questa ragione è bene sincerarsi di tutti i difetti che può avere all’atto dell’acquisto.

Sfortunatamente, ciò può essere difficile quando venditori senza scrupoli usano trucchi per superare le più comuni ispezioni che potresti richiedere.

Ecco i 10 trucchi più comuni e come puoi superarli in astuzia.

Bada bene, cercare di migliorare lo stato dell’immobile in prospettiva di una vendita è cosa comune da parte dei venditori ed è giusto che venga fatto, il problema nasce quando certe azioni vengono messe in atto solo per mascherare le magagne dell’immobile.

1) Dipingere su aree problematiche

La vernice fresca in sé non è un segno di disonestà, ma può essere utilizzata per coprire macchie d'acqua, muffe e altro.

L'umidità di risalita, per esempio, può essere facilmente occultata, se non si tratta di un problema molto grave, ma si ripresenterà a distanza di mesi.

Molti venditori onesti usano la vernice per aggiornare o rinfrescare i muri, alcuni altri usano la vernice per nascondere problemi che potrebbero svalutare la casa.

Se puoi chiedi al venditore le foto del prima e del dopo.

In tutti i casi tieni gli occhi aperti.

2) Scegliere di rimanere all'oscuro dei potenziali problemi

bagno umido

Per legge, un venditore non può essere ritenuto responsabile per problemi di cui non era a conoscenza.

Pertanto, molti venditori di agenzie immobiliari non eseguiranno test di muffa o radon quando è il momento di vendere.

Alcuni diranno persino ai potenziali acquirenti che non vogliono sapere cosa rivela l'ispezione domestica.

Questo è un motivo in più per ottenere un'ispezione domestica approfondita per mettersi al riparo da eventuali vizi occulti dell’immobile.

3) I problemi principali creati dagli ex occupanti

Le case in affitto tendono a subire più danni rispetto alle case occupate dai proprietari.

Questa è una delle tante ragioni per cui i proprietari tendono ad affittare con molta parsimonia, oltre al fatto che, in Italia, è particolarmente difficile rientrare in possesso dell’immobile in caso di morosità.

Il consiglio ai potenziali acquirenti è di parlare con i vicini della "vita" precedente della casa, se era occupata e da chi, per farsi un’idea di quali potrebbero essere i danni che ha subito.

4) Minimizzare le preoccupazioni del compratore

Se un venditore ignora le tue domande, consideralo come un forte campanello d’allarme.

I venditori spesso lo fanno quando non vogliono ammettere di non aver tenuto il passo con la manutenzione e le riparazioni.

Se un venditore riduce al minimo i problemi, verifica la presenza di segni di manutenzione irregolare come vecchi filtri dell'aria, elettrodomestici rotti e muratura fatiscente.

Puoi anche chiedere la documentazione che le riparazioni sono state eseguite agli impianti.

5) Posizionare strategicamente l'arredamento sulle aree problematiche

crepa sul muro

I venditori subdoli occulteranno le aree problematiche con opere d'arte, scaffali e mobili.

Altri potrebbero impilare scatole e mobili in aree che non vogliono che i potenziali acquirenti vedano.

Prendi nota di tutti i mobili o decorazioni che sembrano fuori posto e non aver paura di chiedere al venditore di spostare qualcosa in modo da poter vedere le cose con i tuoi occhi.

6) La polvere sotto al tappeto

La moquette può rivelare molto: se c'erano animali domestici in casa, se si è verificato un allagamento o se la casa aveva la muffa.

Come l'aggiunta di una nuova mano di vernice, un nuovo tappeto non significa necessariamente che un venditore stia cercando di nascondere qualcosa.

Tuttavia, esiste sempre la possibilità che possano farlo.

Ecco perché vale la pena leggere attentamente le informazioni sul venditore per conoscere eventuali problemi noti con la casa.

7) Usare la nuova costruzione come esca

Noti molte tamponature create con pannelli di cartongesso nuovi di pacca?

Noti altri segni di una recente ristrutturazione?

ristrutturazione casa

In tal caso, potresti chiedere al venditore il perché e cercare di capire cosa può esserci dietro.

Cosa molto difficile da fare, per la verità, dal momento che non puoi certo demolire la tamponatura.

Anche in questo caso sarebbe molto utile avere le foto del prima e del dopo.

Se il venditore non ha niente da nascondere, produrre del materiale fotografico del prima e del dopo significa fugare ogni dubbio da parte dell’acquirente e dare valore all’immobile.

8) Rimozione delle prove di danno

Alcuni dei modi in cui i venditori nascondono i danni causati dall'acqua, dalle termiti e altro è rimuovendo qualsiasi segno di problemi, come scatole di cartone umide e battiscopa danneggiati dalle termiti.

Poiché non c'è modo di rilevare problemi se un venditore rimuove le prove, il suggerimento è rivolgersi a personale specializzato che con una termo camera a infrarossi può rilevare muffe, cavi surriscaldati, danni da termiti e danni causati dall'acqua.

9) La smemoratezza

Alcuni venditori diranno che non riescono a ricordare quando qualcosa come il tetto è stato sostituito.

muffa muri umidi

Altri faranno delle supposizioni e rimarranno sul vago.

Altri ancora faranno gli gnorri e affermeranno di non aver mai vissuto in casa e di non saperlo.

In questi casi, spingere per ottenere risposte e considerare di inserire le informazioni necessarie come parte dell'acquisto.

Avere informazioni precise può aiutarti a prevedere se e quando alcuni impianti richiederanno manutenzione o dovranno essere sostituiti.

10) Limitare l'accesso

I venditori con qualcosa da nascondere a volte impediscono l'accesso a soffitte, interruttori automatici, vespai, pompe di raccolta e altro ancora.

Limitare l'accesso è un grande campanello d’allarme.

Sicuramente pensaci due volte prima di fare affari con qualcuno che non ti lascerà dare uno sguardo libero alla casa che stai considerando di comprare.