WC inceneritore, ovvero l'incenerimento dei rifiuti umani

WC ad incenerimento della Cindarella Group

Tra i tanti sistemi per lo smaltimento dei rifiuti organici umani, quello dell'incenerimento è uno dei più innovativi.

Pensare che cacca e pipì possano essere trasformati in gas e un mucchietto di cenere, quasi in tempo reale, è qualcosa che confina con la magia.

Eppure è tutto vero ed è un sistema ben noto nei paesi nordici ma che potrebbe espandersi anche a molti altri paesei, specie in quelli dove l'approvvigionamento idrico è un problema.

Cos'è una toilette per incenerimento?

Un wc ad incenerimento brucia i rifiuti biologici ad alte temperature, lasciando solo una quantità insignificante di cenere pari all'equivalente di circa una tazza da tè per quattro persone durante una settimana di utilizzo.

I rifiuti vengono bruciati in una camera di incenerimento chiusa e i gas di combustione vengono espulsi attraverso un tubo di ventilazione separato.

Il grande vantaggio di questo tipo di wc consiste nel fatto che i rifiuti non devono essere convogliati attraverso tubi di scarico per poi dover essere smaltiti altrove.

Il problema è che un bagno, da che mondo è mondo, non si compone del solo wc ma anche di altri sanitari in cui confluisce una grande quantità d'acqua.

Il wc per incenerimento, quindi, può risultare interessante sia come sanitario "stand alone" ovvero separato ed indipendente dagli altri sanitari, sia come soluzione ecologica ad un sanitario che, comunque, è tra quelli che consumano più risorse, dal punto di vista idrico.

I wc a incenerimento sono un'alternativa geniale per le installazioni di wc anche nelle aree più remote, poiché la soluzione non richiede un rifornimento idrico o una soluzione di drenaggio costosa.

Teoricamente parlando, potrebbe risultare la soluzione più vantaggiosa in zone climatiche tra loro opposte: quelle desertiche e quelle molto fredde.

La ragione? Nel primo caso perché si eviterebbe la necessità di approvvigionamento idrico per smaltire i reflui, nel secondo perchè si eviterebbero i problemi legati al congelamento dell'acqua, specie nelle seconde case.

Perché scegliere una toilette per incenerimento?

La necessità di fare i propri bisogni è qualcosa che caratterizza la natura umana al pari del mangiare e del respirare.

Le necessità fisiologiche sono, in molte occasioni, sentite come un impedimento e un fastidio, ecco perchè sistemi efficienti per l'espletamento dei nostri bisogni corporali offrono, al tempo stesso, maggiore libertà alla nostra vita quotidiana.

Le persone spesso devono affrontare costi elevati e normative severe quando installano soluzioni sanitarie, molte volte non è possibile ricavare bagni nel seminterrato, per esempio.
In questi casi esistono i wc elettrici, ma i wc che bruciano le feci possono essere ugualmente validi.

Nelle aree remote, l'acqua corrente, gli scarichi e l'elettricità sono ancora di difficile accesso, ma un wc a incenerimento consente di raggiungere all'incirca lo stesso livello di comfort di cui si gode a casa, senza grandi costi e lavori di installazione di acqua e impianti idraulici.

I wc inceneritori richiedono poco spazio e sono semplici da installare, con un notevole risparmio sul costo totale dell'installazione.

Per questo è una soluzione ideale non solo per le case (specie le seconde case) ma anche per le case mobili, i camper, le barche...

Come funziona un WC inceneritore

In questo tipo di wc le feci e le urine non vengono portate via dall'acqua ma vengono depositate in una speciale camera sotto al wc e poi portate a temperature tali da incenerire le feci e fare evaporare l'urina.

Anche se non è necessario uno scarico per le acque nere, quindi, rimane necessario uno scarico per i gas da "combustione" che si producono.

Tranquilli, di fatto non ci sono fiamme, ma una semplice resistenza che porta i rifiuti a temperature molto alte.

Non bisogna, inoltre, essere preoccupati di farsi arrostire le natiche, il sistema si avvia solo dopo la chiusura del coperchio, quindi è sicuro persino per i bambini.

Prima di espletare i propri bisogni, per altro, bisogna collocare un apposito sacchetto per la raccolta delle feci, per ovvie ragioni igieniche, solo così il wc può mantenersi pulito anche in assenza di acqua.

Poi il sacchetto con le feci, una volta finito, viene depositato nella camera di combustione dove avviene il trattamento termico.

Il risultato di questo trattamento è una cenere sterile ma ricca di sostanze nutritive come fosforo e potassio e possono essere usate tranquillamente come fertilizzante per le piante da giardino.

Questo video riassume bene tutto il processo.

Principali vantaggi dei bagni di incenerimento

  • Non sono necessari collegamenti di alimentazione o drenaggio dell'acqua
  • A prova di bambino
  • Richiede poco spazio
  • Installazione semplice
  • Nessuna gestione dei rifiuti, solo una quantità insignificante di cenere da svuotare
  • Non è necessario fornire corteccia, prodotti chimici, ecc
  • Nessun problema di insetti

Gli svantaggi delle toilette per incenerimento

  • Il vantaggio di non dover utilizzare acqua comporta lo svantaggio di dover utilizzare corrente elettrica (o gas a seconda dei modelli) per far funzionare il wc
  • Almeno settimanalmente bisogna rimuovere la cenere prodotta
  • Bisogna comunque prevedere un foro per l'espulsione all'esterno dei gas prodotti
  • Il prezzo di un wc inceneritore è decisamente alto: circa 3500 Euro

Se vuoi saperne di più su questo prodotto puoi consultare il sito della casa produttrice norvegese:
https://www.cinderellaeco.com/