Come coltivare il basilico sul balcone

coltivazione basilicoColtivare il basilico sul proprio balcone è semplice . Vediamo come si fa.

Cosa c'è di più semplice e gustoso di un piatto di pasta con sugo al pomodoro e qualche foglia di basilico?

Il basilico è una pianta aromatica di facile coltivazione anche sul balcone di casa poichè non richiede grosse cure. La pianta può anche essere coltivata in casa durante il periodo invernale avendo cura di mettere il vaso in cui viene coltivata sopra un davanzale dove possa ricevere una buona quantità di luce.

Il basilico necessita di un terreno leggero e fertile.

Procuratevi un grosso vaso, meglio se di terracotta, e riempitelo di terriccio da giardino. A seconda delle dimensioni del vaso si può decidere il numero di piante da coltivare. Per il fabbisogno di una famiglia, 3 o 4 piante dovrebbero essere più che sufficienti.

La semina del basilico si effettua in febbraio o marzo. Spargete pochi semi sul terreno e ricoprite di con uno strato molto sottile di terriccio. Mantenete umido il terreno di semina spruzzando l'acqua sulla superficie con un nebulizzatore. Non appena le piantine saranno abbastanza robuste potrete trapiantarle direttamente in terra se possedete un piccolo appezzamento per l'orto o, se il vaso è abbastanza capiente, lasciarle in vaso se volete coltivare il basilico sul balcone.

Distanziate le piantine di basilico di 30 centimetri circa le une dalle altre e innaffiare regolarmente avendo cura, però, che il terreno non sia eccessivamente umido.

Più luce avranno le nostre piante e più cresceranno vigorose.

Una volta che la pianta ha raggiunto un certo sviluppo si può anche "cimarla", ovvero togliere le foglie della parte superiore per stimolare la crescita di getti laterali ed evitare che le piante vadano troppo presto in fiore.

Utilizzate il basilico quando vi serve staccando una foglia ora da una pianta ed ora dall'altra per evitare che le singole piante si indeboliscano.