Come costruire un'altalena a bilico

altalena a bilicoL'altalena a bilico è ancora un gioco con cui i più piccini amano divertirsi.

Costruire un'altalena a bilico non è particolarmente complicato, serve solo un pò di pazienza e cura dei dettagli poichè, essendo principalmente utilizzata dai bambini, bisogna essere il più possibile certi che non possa costituire un pericolo per loro.

Senza cadere nel terrore che i bambini possano farsi male, bisogna tuttavia prestare attenzione che i giochi a loro dedicati non presentino angoli vivi ma che, al contrario, tutti gli spigoli siano adeguatamente arrotondati, che non vi siano viti sporgenti, che ( se la struttura è in legno)  il legno sia adeguatamente piallato e privo di schegge. La struttura, poi, deve essere robusta quanto basta per reggere anche il peso degli adulti; se sarà così si potrà essere sicuri che potrà reggere di certo anche quello dei bambini.

I materiali necessari sono:

  • sabbia, ghiaia e cemento per la gettata di fondazione
  • robusti pali di legno per la base dell'altalena
  • un'asse di legno tenero di 25 cm di larghezza per 2,5 centimetri di spessore
  • un robusto listello di legno per rinforzare l'asse di legno
  • per la ferramenta: un pezzo di tubo di ferro, angolari di metallo, placchette di metallo e viti

Come tutti i giochi per bambini, sarebbe opportuno costruire le altalene su terreni particolarmente morbidi per attutire eventuali cadute ma a prescindere da questo sarà possibile, come vedremo, dotare l'altalena di un semplicissimo sistema per attutire i colpi.

Il primo passo da compiere per costruire un'altalena a bilico è quello di dotarla di una solida base di ancoraggio al terreno; per far questo è necessario effettuare uno scavo di circa 40 cm di profondità dove andremo ad annegare, nel calcestruzzo, i due robusti pali di sostegno, di centimetri 12x10. I pali dovranno essere collocati a una distanza di 30 centimetri l'uno dall'altro e dovranno sporgere dal terreno di 45 centimetri.

Una volta che i pali saranno ancorati e la gettata di calcestruzzo asciutta, potremo procedere con la restante parte del lavoro.

base altalena a bilicoIl fulcro dell'altalena è costituito da un semplicissimo pezzo di tubo a cui andremo ad ancorare la tavola dove i bambini si dondoleranno e il tubo, a sua volta, dovrà essere saldamente ancorato alla base di legno. possiamo recuperare un pezzo di tubo che fa al caso nostro in una qualsiasi ferramenta; i vecchi tubi dell'acqua in ferro sono perfetti. Il tubo, o tondino di acciaio che sia, dovrebbe avere un diametro di 2,5 centimetri. Nel momento in cui acquistiamo il tubo acquistiamo anche gli angolari per fissarlo che dovranno essere adeguati al diametro del tubo stesso.

Per collocare il tubo è necessario creare degli incastri nella parte superiore dei pali di sostegno. Il tubo verrà poi fissato in sede mediante l'utilizzo di due placche di acciaio abbastanza spesso che saranno avvitate al lato superiore dei pali.

Il piano dell'altalena altro non è che un'asse di legno tenero - quale potrebbe essere il pino - che andremo a piallare, (smussando per bene tutti gli angoli come detto in apertura), carteggiare e verniciare con una vernice per esterni.

La tavola dovrà essere rinforzata collocando, sul lato inferiore, un pezzo di legno tenero di centimetri 7,5 di larghezza per 2,5 di spessore. Le viti per unire l'asse con il pezzo di legno di rinforzo saranno inserite dalla parte superiore dell'asse svasando, col trapano, leggermente i fori in modo che la testa delle viti penetri competamente nel legno e non costituiscano un periocolo per i bambini.

L'asse dell'altalena a bilico sarà fissata al tubo/tondino per mezzo di alcuni angolari fissati alla parte inferiore della tavola.

Lo scheletro dell'altalena è ora realizzato; non ci resta che personalizzare l'altalena secondo i nostri gusti dotandola, ad esempio di impugnature a cui i bambini potranno aggrapparsi  e di due ammortizzatori di gommapiuma collocati sulla parte inferiore dei due sedili che attutiscano i colpi e forniscano un minimo di "effetto rimbalzo". La gommapiuma spessa dovrà essere avvolta in un foglio di polietilene i cui bordi ripiegati dovranno essere inchiodati alla estremita dell'asse, sotto la seduta, nel lato inferiore. Quando la gommapiuma risulta consumata non dovremo far altro che sostituirla.

Black Friday 2017

Iscriviti alla newsletter!

Seguici su Google+

Entra nel gruppo!