Come spurgare i termosifoni

Spurgo dei termosifoniUn impianto di riscaldamento che impiega i termosifoni per distribuire acqua calda e, quindi, calore può essere interessato da problemi abbastanza classici a cui è possibile far fronte autonomamente.

Vogliamo aiutarvi ad eseguire lo spurgo dei radiatori quando questi non sembrano riscaldarsi bene.

Quando un termosifone necessità dello spurgo

L'intervento di spurgo dei termosifoni si rende necessario quando essi non riscaladandosi bene non riescono a loro volta a distribuire il calore nell'ambiente in cui si trovano installati.

Tecnicamente possiamo capire che bisogna intervenire quando una parte di essi, in genere quella più alta, oppure un intero lato è decisamente più freddo.

Nonostante l'impianto sia pienamente in funzione e la caldaia correttamente accesa, la presenza di aria fredda può essere una delle cause del perchè i termosifoni non si scaldano . Essa, quando si trova all'interno degli elementi del radiatore dove viene a formarsi a causa del continuo riscaldamento e raffreddamento dell'acqua, blocca proprio il flusso del liquido che dovrebbe scorrere fluidamente.

Come spurgare i caloriferi

Ricordiamo, innanzitutto, che l'operazione di spurgo va eseguita a radiatori freddi e caldaia spenta.

Per spurgare i nostri radiatori dobbiamo seguire alcune semplici operazioni dotandoci preventivamente di un contenitore con cui raccogliare l'acqua e di una pinza utile a svitare e ad avvitare la valvola di sfogo.

  1. Individuiamo la valvola di sfogo, generalmente posta alle estremità laterali dei termosifoni.
  2. Svitiamo la valvola aiutandoci con la pinza e posizioniamo il contenitore sotto di essa.
  3. Lasciamo fuoriuscire l'aria che avrà inizialmente un getto continuò, poi gradualmente a spruzzo.
  4. Quando l'aria inizierà a terminare, lo spruzzo che avremo inizierà ad essere formato da aria ed acqua miste insieme.
  5. Lasciamo sfiatare la valvola sino a quando non noteremo fuoriuscirvi esclusivamente acqua. Vorrà dire che l'aria è terminata, quindi potremo richiudere la piccola valvola.

Consigli Utili.

Se durante l'operazione notate che l'acqua raccolta nel recipiente che avete con voi presenta minuscoli grani bianchi, sappiate che il vostro impianto è ricco di calcare.

Si tratta di un sintomo abbastanza evidente di un problema maggiore che potrebbe presentarsi costituito dall'occlusione proprio a causa dell'eccesso di calcare.

La soluzione definitiva sarebbe un lavaggio chimico dell'impianto, abbastanza costoso, ma per evitare una situazione così problematica basta evitare di impostare la temperatura generale della caldaia oltre i 50° che favorisce propro la calcificazione dell'acqua.