La pittura lavagna, idee per il fai da te

Uno dei trend di questi ultimi anni, per quanto riguarda gli amanti del bricolage, è sicuramente la possibilità di rendere pareti ed oggetti scrivibili grazie alla pittura lavagna.

Ogni blog che si occupa di bricolage contiene almeno un articolo o un tutorial che parla di questa "magica" vernice e su Pinterest spopolano le pagine che raccolgono le idee più simpatiche ed interessanti che i vari appassionati hanno sviluppato.

Che cos'è la pittura lavagna e perchè si usa

La pittura lavagna è una vernice decorativa per pareti, mobili, e molti altri oggetti.

Chi cerca questa pittura online può spesso imbattersi in tipi di vernice che possono sembrare simili ma che in realtà non lo sono.

Chalk Paint non è la stessa cosa della vernice per lavagna (BlackBoard Paint).

Anche se Chalk Paint può essere usata per creare lavagne di gesso, quindi la distinzione diventa un po' sfocata.

Chalk Paint è un tipo di vernice (in realtà, è un marchio registrato di vernice di Annie Sloan, ma anche altre aziende hanno vernici simili) che può essere utilizzato su mobili e altri oggetti per creare un aspetto gessoso. 

 

La vernice per lavagna, d'altra parte, viene utilizzata per creare lavagne o, più precisamente, oggetti su cui scrivere, dal momento che siamo soliti identificare la lavagna con quella lastra che si trova in molte scuole.

Le possibilità di personalizzazione degli oggetti sono praticamente infinite, se consideriamo che la vernice lavagna può essere scritta e decorata con i gessetti in qualunque momento.

La cosa più interessante è che la vernice non viene venduta solo nel tradizionale colore nero ma anche in una gamma di colori che, sui muri di casa, possono rivelarsi decisamente meno impattanti, a cominciare dal bianco.

Se vogliamo far capire che si tratta di una lavagna, quindi, potremo ricorrere decisamente al nero, ma se si tratta solo di rendere la superficie scrivibile allora possiamo optare anche per altri colori e giocare con i gessetti colorati per ottenere degli abbinamenti veramente interessanti.

Uno dei prodotti commerciali più noti in Italia è sicuramente la vernice venduta da Jumbo Paint per circa 30 Euro/Kg. La resa è abbastanza alta dal momento che con un chilo di vernice si dipinge una superficie di ca. 14-15 metri quadrati. Il prodotto lo potete acquistare direttamente online a questo indirizzo:

Pittura lavagna Jumbo Paint - da muro e per superfici

Sempre su Amazon è possibile acquistare la vernice magnetica nera:

Pittura lavagna magnetica

Cosa contiene la pittura lavagna

La vernice per lavagna è comunemente composta da una miscela di talco, acido acrilico, acqua, glicole, biossido di titanio, nerofumo, opacificanti, silice, ed esteri.

Può anche contenere acetone, propano, butano, xilene, etilbenzene, silice amorfa, n-butil acetato e propilenglicole metil etere acetato che sono ingredienti standard industriali utilizzati negli inchiostri e nelle vernici come diluenti, olfattivi e agenti di pigmentazione.

Esempi di applicazione

I campi di applicazione, come potete vedere dalla galleria di immagini, possono essere i più disparati: si va dalla parete della cucina su cui scrivere la lista della spesa o il menu del giorno, fino ad usi ludici per fare disegnare i bambini direttamente sulle pareti di casa.

Come si applica la vernice lavagna

I risultati migliori con la pittura lavagna si ottengono su superfici lisce e ben levigate, questo non solo agevola l'applicazione ma consente anche di scrivere sulla nostra lavagna senza avere delle linee irregolari e spezzate, cosa che accadrebbe se la superficie fosse troppo ruvida.

La superficie murale ideale è quella in cartongesso, proprio perchè liscia ed uniforme.

Preparazione del supporto

In caso di intonaco un po' irregolare la preparazione della superficie è fondamentale e consiste nell'eliminare la maggior parte possibile dei granuli di malta dell'intonaco, così come quelli di precedenti pitture, con la carta vetrata o la rete al corindone.

Dopo la levigatura bisogna rimuovere accuratamente la polvere e poi passare la superficie con un panno umido.

Dopo che il supporto è perfettamente asciutto si può applicare il primer.

Alcune marche di vernici lavagna non richiedono un primer prima di applicare la pittura sul muro. 

Fai sempre riferimento alle indicazione riportate sul barattolo della vernice e, nel caso, scegli un primer di alta qualità per una migliore copertura, che aiuterà anche a nascondere il colore originale della vernice sotto la vernice della lavagna.

Stendere la vernice

Acquista online la pittura lavagna nel colore che preferisci

Una volta che il muro è liscio e il primer è asciutto, circoscrivi l'area da verniciare con del nastro carta per evitare eventuali smarginature che sarebbero poi difficili da pulire.

Applicare la vernice della lavagna con un pennello o un rullo di spugna. Il rullo è probabilmente la scelta migliore.

L'applicazione della vernice non deve avvenire per strati spessi, per questa ragione è bene non caricare il rullo o il pennello di troppa vernice e stenederla accuratamente.

La copertura ottimale richiede due o tre mani di vernice lavagna, lasciando asciugare ciascuna mano per almeno tre ore prima di applicare la mano successiva.

Dopo l'applicazione dell'ultima mano, lasciare che la vernice indurisca per diversi giorni prima di scrivere su di essa con il gesso.

Se preferisci non dipingere un intero muro con una finitura a lavagna, dipingi solo la parte inferiore del muro, su cui i bambini piccoli possano scrivere o colorare con gli appositi gessetti.

Questo video, anche se in inglese, riassume bene tutti i passaggi da seguire:

 

Preparazione alla scrittura

Prima di iniziare a scrive con i gessetti sulla lavagna è bene "sporcarla" per avere una base più idonea alla scrittura.

Per farlo si strofina il lato di un gessetto bianco su tutta la superficie della lavagna.

Con un panno asciutto si può ora distribuire il gesso su sutta la superficie in modo da ottenere una base grigio scuro adatta alla successiva scrittura.

Pulizia di una lavagna dipinta

La pulizia di una lavagna realizzata con la vernice differisce da quella delle comuni lavagne.

Se la lavagna è riservata ai bambini è possibile anche usare i cancellini per lavagne ma poi, una volta terminato il gioco dei piccoli, è bene pulirla con uno straccio inumidito, procedendo nel seguente modo:

  1. Inumidisci un panno morbido privo di lanugine con acqua pulita, quindi strizza la maggior parte dell'acqua. Usa uno straccio morbido e pulito
  2. Pulisci le aree dipinte con la vernice lavagna invece di cancellarle con una gomma per lavagna
  3. Lascia asciugare completamente le aree pulite prima di scriverle o disegnarle di nuovo

Alternative alla vernice lavagna

Alcune persone possono essere spaventate dall'idea di verniciare una parete di nero, così come richiede la realizzazione di una lavagna murale.

Molti pensano infatti che, nel caso ci si stanchi di questo tipo di pittura, sia poi difficile tornare indietro o, comunque, sia difficile coprire il nero per tornare al bianco.

È una preoccupazione ragionevole, ed è per questo che esistono delle alternative meno "impattanti" della pittura lavagna, come ad esempio i rotoli di carta lavagna.

ROTOLI DI CARTA LAVAGNA ADESIVA

Con questi speciali rotoli è davvero un gioco da ragazzi avere una lavagna in casa propria, perchè non c'è più necessità di levigare muri, dare primer e vernici.

Tutto quello che bisogna fare è incollare la pellicola ad un supporto.

Anche in questo caso, però, il supporto deve essere il più possibile liscio e non poroso ma, per questo, basta incollare la carta direttamente su un'asse di legno o un pannello di cartongesso che poi verrà ancorato al muro come un quadro per mezzo di tasselli.

La lavagna che si ottiene è in tutto e per tutto simile a quella che si ottiene con la vernice lavagna, solo più uniforme e quindi facilmente scrivibile.