Coniglietti pasquali di legno riciclato

Il coniglio è da molto tempo associato alla Pasqua e alla primavera e qui vi mostriamo alcuni semplici progetti fai da te.

Quella del coniglio è, fra tutte le sagome di animali, quella più facile da realizzare e anche coloro che non sono bravi con il disegno possono sperare di crearne una.

Creare un coniglietto pasquale di legno da collocare in giardino è quanto di più semplice possa esservi.

Con alcuni tronchi di legno di diametro diverso e una motosega (o una sega a mano se non vi dispiace faticare un po') è possibile realizzare delle semplici sculture che rallegreranno immediatamente l'ambiente.

La maggior parte degli esempi che proponiamo si basa sull'uso di dischi di legno che, assemblati insieme, consentono di ottenere un coniglio stilizzato, in piedi o accucciato.

A seconda dello stile adottato, la figura del coniglio sarà visibile di fronte o di lato e in base a questo va scelta la posizione più idonea in cui collocare la piccola scultura.

Usando il legno è ovviamente possibile realizzare la forma del coniglio nei modi più disparati, anche semplicemente disegnando la sua silhouette, senza bisogno di tagli e sagomature del legno.

Già in un altro articolo avevamo parlato di come ottenere sagome di animali partendo dall'unione di pezzi geometrici, nella galleria di immagini sottostante appare anche un esempio basato su questo stile.

I tronchi d'albero dipinti si prestano sia per realizzare un coniglio dipinto sia per essere tagliati a fette più o meno sottili da assemblare per realizzare qualcosa di simile a un pupazzo di neve.

Per realizzare le zampe e le orecchie il legno va tagliato di sghembo, esattamente come fareste per tagliare le fette di salame.

Dipingere le sculture così ottenute è una libera scelta, si possono anche lasciare al naturale, ma dipingendole di bianco e rosa renderà ancora di più l'idea di un coniglio pasquale.

Nel caso in cui si lasciasse il legno al naturale, è sempre bene eseguire trattamento per mantenere le fette di legno integre ed evitare che si creino fessurazioni e che la corteccia si stacchi dopo poco tempo.