Fori circolari su muro e legno con le frese a tazza

fresa a tazzaIn molteplici circostanze capita di dover fare dei fori circolari nel muro o sul legno o sul cartongesso e le apposite frese da muro o da legno ci vengono in aiuto.

Le frese a tazza si montano su un comune trapano e riescono a risolvere molti problemi senza lesionare eccessivamente il muro.

Le frese a tazza (o seghe a tazza se si utilizzano per il legno) sono dei cilindri di diametro vario con il margine rivestito di materiale duro (widia) e che possono attraversare, senza eccessivo sforzo, piastrelle, laterizi e pietre.

Nel caso delle seghe a tazza, la struttura è la stessa ma il bordo risulta seghettato appositamente per fare fori nel legno.

Le frese a tazza possono utilizzare sia un supporto sul quale inserire il cilindro del diametro desiderato oppure essere composte da un corpo unico che ne assicura una maggiore robustezza e, in molti casi una maggiore profondità di perforazione.

Il limite di una fresa a tazza come quella mostrata in figura consiste infatti nella limitata profondità di perforazione che non può andare oltre alla profondità del cilindro stesso (in genere sui 6 cm), dopodiché il piatto di supporto del cilindro costituisce un ostacolo per una più profonda penetrazione.

Questi tipi di strumenti si rivelano utilissimi quando c'è la necessità di realizzare installazioni per prese di corrente, scatole di distribuzione, tubi; certamente, se dobbiamo fare un foro di grande dimensione su un muro portante di notevole spessore (ad esempio aprire un foro di areazione verso l'esterno per la cucina) è necessario ricorrere a frese professionali e perciò abbastanza costose e che, peraltro, per dimensione e pesantezza, non possono essere installate su un comune trapano. In questi casi è certamente più sicuro e conveniente chiamare un professionista.