Come far risaltare il tuo giardino grazie ai fari a Led

Luci a LED in giardino

I Led, abbreviazione che sta ad indicare Light Emitting Diode (in italiano = Diodo ad emissione luminosa), sono una vera e propria rivoluzione, inventati per la prima volta in assoluto nel 1962 da Nick Holonyak Jr, importante ricercatore e docente dell'Università dell'Illinois negli Stati Uniti.

La luce Led che, però, utilizziamo ai giorni nostri, è stata brevettata successivamente negli anni Novanta, grazie allo studio di tre fisici giapponesi, ovvero Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura.

Essi sono stati in grado di perfezionare il lavoro svolto nel 1962.

Le funzioni di questa invenzione sono veramente numerose e hanno comportato un vero e proprio miglioramento a livello mondiale, sia dell'utilizzo delle risorse a disposizione, sia della diminuzione dei costi e dell'inquinamento, in primis.

In questo articolo analizzeremo più nel dettaglio le funzioni, i vantaggi e le possibili modalità di uso fari a Led per esterni, comprendendo in modo chiaro e lineare tutti i pregi del loro uso in un giardino e le differenze con le apparecchiature brevettate ed utilizzate in passato.

Quali sono i vantaggi legati all'utilizzo dei Led?

L'utilizzo della luce a Led comporta un numero impressionante di vantaggi, sia per il singolo che per tutto il collettivo: infatti, una lampada di questo genere può durare fino a 100.000 ore, mentre quelle fluorescenti 10.000 ore ed, addirittura, le lampadine ad incandescenza solamente 1.000 ore.

Questo dato fa comprendere immediatamente la lunga durata che hanno le luci a Led.

Dunque, a livello di resistenza nel tempo è la soluzione migliore in assoluto, ma anche a livello di dispendio energetico si conferma nuovamente al primo posto, poiché un'ora di luminosità a Led consuma circa 1 kW, mentre le vecchie lampadine a incandescenza hanno un dispendio di energia parecchio superiore.

Basti pensare, infatti, che l'utilizzo di Led, secondo una recente stima, fa risparmiare circa il 95% rispetto ai vecchi modelli ad incandescenza.

Sono numeri veramente incredibili, ma i vantaggi legati a questo mondo non finiscono qua.

Infatti, esse hanno anche uno sviluppo di calore minimo, un costo di manutenzione decisamente inferiore rispetto ai predecessori sul mercato, una resistenza maggiore alle vibrazioni e all'umidità ed, inoltre, hanno la capacità di accendersi immediatamente anche se sono "fredde", senza aver bisogno di aspettare qualche minuto.

Dunque, è utile utilizzare i fari a Led in giardino?

La risposta è assolutamente sì ed, anzi, oltre ad essere utile, sono indispensabili se si vuole valorizzare al massimo la bellezza delle proprie piante e dell'intero giardino.

A livello generale, una buona illuminazione può essere parecchio utile quando si fa un rientro a casa durante la sera/notte, quando la luce naturale è veramente fiacca; infatti, una buona disposizione dei faretti a Led può servire ad evitare di fare scivoloni o cadute ed arrivare alla porta senza spiacevoli imprevisti.

I fari a Led, oltre ad essere funzionali, possono essere utilizzati in modo intelligente per far risaltare al meglio un aspetto che si vuole far notare del proprio giardino, come una pianta o una scultura.

Queste illuminazioni, inoltre, hanno un design molto bello ed attualmente sono presenti sul mercato nazionale ed anche europeo veramente tantissime varietà di prodotti.

L'utilizzo del Led è indispensabile per ridurre enormemente i costi e favorire un'ampia visibilità del proprio giardino.

Come scelgo i fari a Led per il mio giardino?

La scelta dei faretti dipende da ciò che si vuole compiere.

Se si vuole illuminare il vialetto del proprio giardino, sono fortemente consigliati i faretti ad incasso, che aiutano il percorso pedonale, favorendo così il cammino.

Un'altra funzionalità che molti di questi faretti hanno è la presenza di un sensore in grado di captare i movimenti; quando il sensore avverte il passaggio di una persona, questo provoca l'accensione del faro a Led.

Questa caratteristica riduce notevolmente costi e consumi.

Per l'illuminazione, invece, di alberi, piante o statue i faretti più indicati sono quelli chiamati "a picchetto". Questa tipologia viene installata facilmente in modo fisso sotto ciò che si vuole illuminare, con la proiezione della luce verso la sommità dell'obiettivo.

Essi sono molto simili, in quanto a design, alle luci che vengono usate in teatro per creare il rinomato effetto "occhio di bue".