La schiuma poliuretanica nel fai da te

Ci sono molteplici occasioni in cui bisogna chiudere grosse fessure, riempire delle cavità o bloccare parti diverse tra loro e la schiuma poliuretanica ci permette di farlo in modo rapido e definitivo.

La schiuma poliuretanica viene venduta in comode bombolette spray di varia capacità e per applicarla basta premere una sorta di grilletto di erogazione che, attraverso un tubicino flessibile, permette di raggiungere anche le cavità un pò più profonde e quindi riempirle con la schiuma stessa.

La schiuma poliuretanica, che ha un colore giallo chiaro, nel giro di 2 o 3 ore passa dallo stato di schiuma allo stato solido, aumentando fino a 3 volte il suo volume iniziale e permettendo quindi di riempire completamente, attraverso questa sua espansione, tutte le cavità, anche le più disomogenee.

La schiuma poliuretanica è adatta non solo al riempimento di grandi fessure, scanalature ecc, ma anche al bloccaggio di elementi. Le due funzioni spesso, vengono entrambe risolte dall'uso della schiuma: un esempio per tutti è il suo utilizzo per il fissaggio degli stipiti in legno delle porte.

Esistono anche schiume poliuretaniche speciali e ignifughe adatte anche per la sigillatura di porte antincendio o il fissaggio a muro dei collari dei dei tubi delle stufe, ove questi si congiungono alla canna fumaria.

Ai link qui sotto segnaliamo le schiume per gli usi più comuni, acquistabili direttamente online:

Schiuma Poliuretanica Isofort Top Maurer 750 ml (uso generico)

Schiuma sigillante specifica per il fissaggio di coppi e tegole - Spray ml.750

Schiuma antifuoco della Fischer

L'applicazione della schiuma poliuretanica, come dicevamo, è molto semplice: basta spruzzarla all'interno della cavità che vogliamo riempire.

Prima di procedere all'applicazione è buona norma bagnare leggermente con uno spruzzino le parti che dovranno essere congiunte e/o riempite; questo favorisce la presa e l'indurimento della schiuma.

La schiuma poliuretanica va quindi iniettata nella fessure attraverso l'ugello erogatore; dobbiamo cercare di lavorare in continuo e senza soste e riprese poichè questo garantisce una maggiore uniformità nella distribuzione della schiuma.

Appena la schiuma verrà iniettata noterete che essa, proprio per le sue caratteristiche di espandibilità, tende a riempire tutto ed anche a fuoriuscire. Cercate quindi, una volta che ci avrete preso la mano, di non sprecare eccessivamente la schiuma ma di farla fuoriuscire quel tanto che basta.

Una pistola da fissare alla bomboletta permette di sprecare meno prodotto:

Yato YT-6745 - Pistola per schiuma poliuretanica

Una volta che la schiuma poliuretanica sarà indurita potete procedere alla rasatura del materiale in eccesso per mezzo di un cutter affilato.

Allo stato solido la schiuma indurisce sì, ma rimane comunque estremamente lavorabile e quindi la potremo tagliare e carteggiare, ed infine verniciare, senza difficoltà.

Come già accennato, gli usi della schiuma poliuretanica sono i più svariati e l'hobbista sarà certamente in grado di aggiungervene di nuovi.

Grazie alla sua capacità isolante la schiuma è adatta anche per il fissaggio e isolamento di tubi dell'acqua che si muovono all'interno di una cavità già creata o anche per fissare i tubi flessibili dell'impianto elettrico all'interno delle scanalature del muro; insomma un jolly indispensabile che risove molti problemi del Fai da Te.

Ricordiamo, infine, che la pulizia degli ugelli prima che la schiuma indurisca completamente è fondamentale per poter riutilizzare il prodotto.

La soluzione migliore sarebbe quella di abbinare alla bomboletta della schiuma anche una pistola di erogazione e un'altra bomboletta che serve, invece, come pulitore per la schiuma, contenente una specifica miscela di solventi organici per la dissoluzione di schiuma poliuretanica fresca. Quest'ultimo prodotto lo trovate a questo link:

Pulitore per Schiuma Poliuretanica Maurer 500 ml

Articoli correlati:

Isolamento delle intercapedini con schiuma ISOFOR