La melissa

Pianta di melissaLa melissa (melissa officinalis, in latino) è una pianta le cui foglie sprigionano un intenso profumo di limone.

La melissa è una pianta di facilissima coltivazione ed estremamente rustica; riesce ad adattarsi anche ai terreni poco adatti ad altre coltivazioni e non richiede cure particolari se non una certa quantità di acqua.

La melissa è anche chiamata "erba limone" oppure "cedronella" o anche "cedrina" in quanto le sue foglie sono ricoperte di cellule oleifere che, se stropicciate, emanano un piacevolissimo profumo di limone.

L'aspetto della melissa è una via di mezzo tra la pianta della menta e quella dell'ortica. In condizioni ottimali le piante possono raggiungere anche l'altezza di un metro e le foglie vengono utilizzate in cucina per dare un sapore di limone ai dolci, a molti cibi cotti e all'insalata.

Il nome melissa è probabilmente da collegarsi al fatto che i piccoli fiori campanulati di questa pianta costituiscono una irresistibile attrattiva per le api.

La fioritura della melissa avviene intorno a giugno e dopo la fioritura i getti possono essere tagliati e le foglie possono esser conservate sia secche che congelate che, ovviamente, fresche.

Se la coltivazione non costituisce un problema, neppure la moltiplicazione delle piante lo è. Una volta sradicata, in settembre o ottobre, le radici di una pianta divenuta troppo cespugliosa possono essere divise in due o più parti e successivamente riposizionate nel terreno dando origine ad altre piante singole.