Reggipiani laterali per mobili: quali scegliere?

Perni laterali per ripiani di un mobile

I reggipiani per mobili sono piccoli ma indispensabili elementi che ci permettono di personalizzare l'altezza degli scaffali interni.

In questo articolo ci limitiamo a parlare dei reggipiani laterali, i più comunemente utilizzati per i ripiani dei mobili chiusi, come ad esempio le librerie.

Se stai leggendo questo articolo, è verosimile che l'argomento ti interessi in quanto stai progettando una libreria fai da te o un qualunque altro mobile.

I mobili che acquistiamo sono, nella generalità dei casi, già predisposti per regolare l'altezza dei ripiani secondo le nostre esigenze.

Ciò significa che, lateralmente, hanno dei fori (o delle cremagliere) ove inserire i perni che poi reggeranno i ripiani.

Come già detto sopra, questo tipo di ferramenta per mobili viene utilizzata per quelli chiusi o che, comunque, presentino dei montanti laterali, per scaffalature aperte, invece, si utilizzano dei reggi mensola collocati posteriormente al ripiano.

Ma passiamo ad elencare i tipi più comuni di supporti laterali per ripiani, tenendo in considerazione che alcuni sono più facili da applicare ma sono meno flessibili dal punto di vista dello spostamento dei ripiani, e viceversa.

In linea di massima, possiamo dire che i sistemi che richiedono maggior impegno per essere installati sono poi anche quelli che ci permettono di personalizzare l'altezza dei ripiani più facilmente, in un secondo momento.

I traversi di legno

traverso in legno

Per un supporto laterale dei ripiani molto robusto, si possono tagliare dei listelli per una lunghezza di un centimetro inferiore rispetto alla profondità del mobile stesso.

I listelli possono avere una sezione di 15-20 mm.

È bene tagliare le estremità frontali a 45 gradi, prima di fissare i listelli ai fianchi dei montanti del mobile. Il taglio a 45 gradi ha solo una funzione estetica.

I listelli che poi vengono fissati con due o tra viti ciascuno, garantiscono un ottimo sostegno anche in caso di pesi considerevoli.

Se vogliamo ulteriormente rinforzare la loro capacità, in caso di ripiani che dovranno reggere elementi molto pesanti, possiamo collocare un lungo listello anche sotto il fondo del ripiano, in maniera tale che i listelli sorreggano il ripiano stesso su tre lati.

Come si può ben immaginare, questo è un sistema molto robusto ma non molto flessibile, in quanto non permette di spostare i ripiani ad altezza diverse, se non spostando anche i listelli di supporto.

Ganci ad occhiello e staffe angolari

ganci e staffe

I ganci ad occhiello e le staffe angolari sono abbastanza semplici da applicare in quanto devono essere semplicemente avvitate nel legno.

Sono per lo più pensati per sostenere pesi leggeri e dal punto di vista estetico non brillano particolarmente.

Diciamo che il loro uso andrebbe limitato a mobili di non particolare pregio o collocati in zone della casa non particolarmente in vista, come le soffitte, i garage e le cantine.

Un altro svantaggio che accomuna questo tipo di ferramenta per mobili, è che è abbastanza facile vedere i ripiani "ballare", in maniera più o meno evidente.

Se le staffe e i ganci non vengono avvitati nel legno esattamente alla stessa altezza, ecco che il ripiano non appoggerà perfettamente e bisognerà quindi inserire delle sottili zeppe, esattamente come si fa per le gambe di un tavolo che non poggia correttamente sul pavimento.

I perni

All'interno di questa categoria troviamo dei sostegno per ripiani di aspetto diverso ma la cui installazione è sostanzialmente la stessa.

Questi sostegni si inseriscono in fori praticati col trapano. È molto importante che il foro sia esattamente su misura altrimenti si rischia di non riuscire ad inserire i perni o che, al contrario, abbiano del gioco.

Il peso che il ripiano dovrà sostenere finisce per determinale il diametro e la lunghezza del piolo.

Si possono tranquillamente adattare allo scopo anche delle spine di faggio che normalmente servono per rinforzare i giunti dei mobili, ma per avere un risultato esteticamente più gradevole si comprano dei supporti in metallo nichelato o bronzato. Li puoi vedere qui: Perni per mensole.

I perni a paletta (o a cucchiaio) sono quelli che, insieme ai perni a squadra, garantiscono la migliore stabilità del ripiano.

Prima di procedere alla realizzazione dei fori col trapano, è sempre bene segnare accuratamente la posizione servendosi di una riga e di una livella.

Inoltre è inutile realizzare tanti fori (come spesso si vede nei mobili che si acquistano) se non si ha in mente di effettuare frequenti spostamenti dei ripiani, avere un montante tutto bucherellato non è nemmeno troppo piacevole da vedere.

All'interno della categoria dei perni reggipiano, comunque troviamo una grande varietà di fogge e di materiali, fino ad arrivare a perni speciali rivestiti in gomma e adatti, ad esempio, a ripiani in vetro.

Cremagliere e cavalieri

cremagliera per scaffali

Le cremagliere altro non sono che delle guide metalliche pre-forate in maniera tale da rendere possibile incastrarvi dei reggi mensola (cavalieri) all'altezza desiderata.

Queste guide metalliche possono essere fissate ai montanti di uno scaffale con viti o, per un effetto ancora migliore, possono essere alloggiate in una apposita scanalatura realizzata con una fresatrice.

I reggipiani si incastrano nelle apposite fessure della cremagliera e quindi al variare del tipo di cremagliera varia anche il tipo di reggipiano da abbinare.