Riciclo creativo dei tubi di plastica

Se qualcuno ha appena terminato la costruzione della propria casa, quasi certamente si troverà con dei pezzi di tubi di plastica che sono avanzati dopo la posa degli impianti idraulici o quella dei pluviali.

Io stesso ancora conservo, in un capanno in un angolo del giardino, parecchi tubi che, da anni, giacciono in attesa di un qualche utilizzo. Nonostante siano anche esposti alle intemperie, essi sono perfettamente integri e hanno perso solo il loro originario colore divenuto, col tempo, estremamente sbiadito.

Nella galleria fotografica alla fine di questo articolo proponiamo solo alcune delle molteplici soluzioni mediante le quali tubi di plastica, con i più vari diametri, possono essere efficaciemente riciclati.

Il riutilizzo di questi materiali passa però attraverso due soluzioni principali: l'assembaggio di più tubi tra loro, sfruttanto la nativa capacità dei tubi ad incastrarsi, o l'utilizzo di porzioni di tubo.
In entrambi i casi, il fine è di ottenere oggetti e decori che hanno ben poco a che vedere con l'originaria funzione del tubo che è quella di far passare dei liquidi.

L'assemblaggio dei tubi fra loro può dare origine alle forme più varie anche grazie alla grande varietà di raccordi esistenti che vanno ben oltre a quelli semplici a novanta gradi.

L'utilizzo di una sezione di tubo può a sua volta portare a non meno creativi utilizzi che vanno dalle lampade ai portaoggetti.

Di una cosa bisogna essere consapevoli quando si vuole riutilizzare i tubi in PVC: questo materiale è resistente ma fino a un certo punto. Qui stiamo sempre parlato di tubi di plastica cavi e non pieni.
Pensati per essere nella maggior parte dei casi murati, questi tubi sono sensibili agli urti e, se gli urti sono particolarmente violenti, possono spezzarsi.

Per quanto sul web possano trovarsi le più mirabolanti creazioni, quindi, è bene tenere a mente la capacità di resistenza del materiale; se volete realizzare una sedia con i tubi di plastica e pesate novanta chili, forse è meglio rinunciare oppure sottoscrivere un'assicurazione contro gli infortuni.

Per contro, gli oggetti realizzati con i tubi risultano particolarmente leggeri e quindi facili da spostare, anche quando di grandi dimensioni. L'assemblaggio di alcuni oggetti, infine, proprio basandosi sulla capacità di incastro dei tubi, li rende successivamente smontabili per poter essere conservati senza particolare ingombro di spazio.

Per quanto riguarda gli attrezzi e le lavorazioni necessarie, invece, c'è poco da dire. I tubi di plastica possono tranquillamente essere maneggiati anche dall'hobbista, basta solo adottare le minime norme di sicurezza durante la lavorazione: un paio di guanti, occhiali di protezione e...buon senso.

I tubi in pvc possono essere segati con un seghetto da ferro (se i tubi non sono moltissimi) o, ancor meglio, con una troncatrice. In entrambi i casi, dopo il taglio è necessario rifilare le sbavature della plastica per mezzo delle carta vetrata.